mortal-kombat-11-skorpion

Greg Russo conferma che il prossimo film di Mortal Kombat sarà vietato ai minori e ci saranno le fatality

Qualche tempo fa abbiamo finalmente avuto la conferma che un nuovo film di Mortal Kombat è in lavorazione ed è previsto per il 5 marzo 2021.

La serie di Mortal Kombat, ovviamente, è famosa soprattutto per gli iconici personaggi e la violenza estrema, ma in passato gli adattamenti live action della saga non erano mai riusciti a catturare in pieno l’aspetto sanguinoso, in quanto realizzati anche per un pubblico di minori. Greg Russo, il quale si sta dedicando alla scrittura della sceneggiatura, ha però adesso confermato tramite il proprio profilo Twitter che il prossimo film di Mortal Kombat sarà Rated-R, ovvero vieatto ai minori di 18 anni:

Dato che è già stato dichiarato dagli altri membri del team, lo dirò anch’io. MK sarà Rated-R e per la prima volta, le fatality saranno sul grande schermo (e no, non dirò quali). Dovete solo aspettare per il film e vedere!

Finalmente sembra che avremo, perlomeno a livello di violenza, un film di Mortal Kombat che rispecchia quanto realizzato a livello videoludico. Non ci resta quindi che sperare che l’intero lungometraggio sia valido.