L’unico prototipo di “Nintendo Playstation” è all’asta, già superati i 350.000$!

Verso la fine degli anni 80, Nintendo e Sony attuarono una partnership per riuscire a sviluppare un add-on per il super Nintendo, il quale avrebbe permesso alla console della casa di Kyoto di leggere i CD-Rom. Oltre a questo, Sony avrebbe sviluppato una console ibrida chiamata PlayStation (vi dice qualcosa questo nome? ndr.), la quale avrebbe potuto leggere sia i CD, sia le cartucce del Super Nintendo.

Gli accordi tra le due parti, però, finirono per incrinarsi a causa delle licenze dei vari componenti hardware, che avrebbero reso – secondo Nintendo – l’accordo troppo vantaggioso per Sony. Nintendo stipulò quindi in segreto un nuovo accordo con Philips e Sony decise di proseguire lo sviluppo della propria console “PlayStation” in autonomia, dando vita alla storica prima PlayStation che tutti conosciamo.

Nonostante questo, un prototipo di “Nintendo PlayStation” è effettivamente in mano a un collezionista, tale Terry Diebold, il quale ha deciso di metterlo all’asta. Le contrattazioni si sono aperte da poche ore con un prezzo di partenza di 28.000$, ma attualmente l’offerta più alta ha già raggiunto la cifra di 350.000$! Potete seguire l’asta (e eventualmente parteciparvi… ndr.) a QUESTO LINK.

Insomma, chiunque si porterà a casa il prototipo, oltre ad avere il portafoglio decisamente alleggerito, si troverà tra le mani un vero e proprio pezzo di storia!