Miyamoto è l’inventore della celebre Coconut Gun di Donkey Kong: ecco com’è nata!

Se la storia dei videogames Nintendo vi appassiona, l’estratto che riportiamo oggi coglierà di certo il vostro interesse, infatti sul forum di DK Vine è stata recentemente postata una parte di un’intervista fatta a Andreas George – il director di Donkey Kong 64 – nella quale si svela un retroscena veramente gustoso per ogni appassionato di Donkey Kong che si rispetti.

Andreas parla di quando, durante lo sviluppo del gioco, arrivò il momento di mostrare alle “alte sfere” Nintendo (Miyamoto, Iwata e Howard Lincoln) i progressi fatti fino a quel momento.

Miyamoto-san, Iwata-san e Howard Lincoln – l’allora presidente di Nintendo of America – arrivarono nel nostro nuovo studio. Noi avviammo il gioco, loro videro il rap (si tratta del famoso Donkey Kong Rap che abbiamo riportato nel video qui sopra ndr.) e poi io iniziai a correre in giro come Donkey Kong. Oscillai su alcune liane, collezionai alcune banane e loro iniziarono a sorridere. A quel punto premetti il pulsante per estrarre l’arma. Non era un’arma con delle texture come potreste immaginare, ma un fucile dall’aspetto realistico che sparava dei proiettili con un suono terrificante.

Ti abitui così tanto a vedere le cose in via di sviluppo, anche se sono placeholders (ovvero elementi che in seguito saranno sostituiti ndr.), che me ne ero dimenticato. Stavo sparando a dei castori, mi sono girato e ho visto l’orrore sul viso di Miyamoto! Poi lui ha sorriso e, prendendo un pezzo di carta e una penna, ha disegnato di fronte a noi la Coconut Gun. Aveva delle foglie su di essa e me l’ha passata. L’ho guardato e ho detto “Oh si, è bella, la inseriremo” e la Coconut Gun è stata inserita dopo quel momento.

Un pezzo di storia davvero divertente che ci fa piacere sia stato portato alla luce, infatti se le armi realistiche in Donkey Kong 64 durante la fase di sviluppo erano già cosa nota, di certo molto meno conosciuta (perlomeno a noi ndr.) è la storia di com’è nata la Coconut Gun!