Nintendo sta espandendo il team del nuovo Breath of the Wild perché vuole offrire un gameplay superiore al precedente

Recentemente Nintendo ha pubblicato (solo in giapponese) un’intervista con gli sviluppatori al lavoro sul seguito di The Legend of Zelda: Breath of the Wild, in allegato a un’offerta di lavoro per assumere nuovi “terrain designers“.

Parlando del titolo attualmente in sviluppo, il team ha dichiarato:

Si, il seguito è attualmente in sviluppo. Al momento non possiamo dire molto a riguardo, ma speriamo di offrire nuove esperienze di gameplay che superino quelle del titolo precedente per i fans e gli utenti, per questo abbiamo bisogno della forza di molte persone per creare questo nuovo gioco. Per questo motivo stiamo assumendo nuovi terrain designer in Nintendo.

A proposito del termine “terrain designers”, che risulta essere utilizzato solamente in Nintendo e nel team di Breath of the Wild, gli sviluppatori hanno detto:

Nelle altre case di sviluppo di videogiochi, i “terrain designers” vengono chiamati “scenery designers” o “background designers”. Fuori dal Giappone, vengono chiamati “environment artists”.

Comunque, qui in Nintendo, i “terrain designers” non creano soltanto il design del terreno e dello scenario e certamente non realizzano soltanto le strutture e le piante che vedete nel gioco. Il terreno in questo caso si riferisce anche a un terreno col quale i giocatori possono giocare. I “terrain designers” devono lavorare insieme con gli altri sviluppatori per pensare e realizzare esperienze di gameplay che coinvolgano la mappa. È così che ci è venuto in mente il termine “terrain designers”, perché hanno obbiettivi più grandi e più responsabilità rispetto agli “environment artist”.

Insomma, dopo un primo capitolo che è stato ricevuto da critica e pubblico come un vero e proprio capolavoro, sembra Nintendo non abbia intenzione di “accontentarsi” di un seguito che ripercorra le orme del precedente, bensì vuole proporre un gioco che superi le aspettative dei giocatori. Noi, ovviamente, non possiamo che essere fiduciosi nella riuscita dell’impresa!