Latias_pokémonGo

Pokémon Go: Latias arriva nei Raid Livello 5

Finalmente anche Latias ha raggiunto Pokémon Go, e sarà catturabile affrontandolo nei Raid di Livello 5 dedicati a lui, disponibili fino al 1 marzo compreso!

In questo articolo vogliamo darvi alcune dritte per poterlo affrontare nel modo migliore possibile.

Come probabilmente già saprete, a un determinato numero di PL del Pokémon, corrisponderà una percentuale che starà ad indicare gli IV del mostriciattolo in questione, vi lasciamo qui di seguito i valori e le percentuali corrispondenti ai livelli massimi e minimi del Pokémon:

  • 2006 PL = 100%
  • 1921 PL = 66%
  • 2507 PL = 100% (meteo Ventoso)
  • 2402 PL = 66% (meteo Ventoso)

Per quanto riguarda la sfida in se, Latias non si presenta come un Pokémon particolarmente difficile da affrontare, ma vi consigliamo comunque di non sottovalutare la sua difesa e utilizzare attaccanti con mosse di tipo Drago, Folletto, Spettro, Buio, Coleottero, e Ghiaccio.

In questi termini, i Pokémon migliori su cui poter fare affidamento sono :

  • Rayquaza (Codadrago / Oltraggio)
  • Palkia (Codadrago / Dragobolide)
  • Salamence (Codadrago / Dragobolide)
  • Dragonite (Codradrago / Oltraggio)
  • Latios (Dragospiro / Dragartigli)
  • Mamoswine (Polneve / Slavina)
  • Gengar (Leccata / Palla Ombra)

Il numero di giocatori necessari per vincere ovviamente è deltutto arbitrario, inquanto dipenderà da molti fattori, tra cui il livello dei partecipanti, i Pokémon che uno o l’altro membro possiede ecc…

A tal proposito possiamo dirvi che 4 giocatori dal livello 25 in su saranno sufficienti per portarsi a casa la vittoria, nel caso Latias non sia potenziato dalla condizione meteo “Vento, se così fosse è probabilmente meglio essere in 5 partecipanti, in modo da non rischiare la sconfitta.

Tirando le somme, Latias non si presenta come un Pokémon difficile da sconfiggere, ma con una buona difesa, per questo vi consigliamo di sfruttare al massimo i Pokémon che possano avere mosse superefficaci , per potergli infliggere il massimo danno per secondo e non rischiare di perdere per mancanza di tempo.