Woodle Tree 2 Deluxe – Recensione

Eccoci tornati con una nuova recensione, questa volta il titolo in esame sarà Woodle Tree 2 Deluxe, il quale è stato sviluppato dai ragazzi della Software House milanese Chubby Pixel. Come se la saranno cavata gli sviluppatori nostrani? Lo scopriremo fra breve:

L’inizio:

Sulla storia non c’è molto da dire (ed è giusto così ndr.); tutto scorre tranquillo nelle lande di Woodle, fino a quando delle nuvole di colore nero non cominciano a seminare il panico. Nello stesso momento, degli strani esseri dal medesimo colore rubano le lacrime d’acqua, trasformando in pietra gli alberi saggi. Toccherà quindi al protagonista Woodle recuperare le lacrime e riportare la pace.

Woodle-Tree-2-Deluxe-1.jpg

Il mondo di gioco:

Il gioco si presenta come un platform open world, di conseguenza la mappa di gioco è liberamente esplorabile e il giocatore non deve seguire un percorso stabilito per raggiungere le lacrime d’acqua (a parte per quanto riguarda le prime). Il mondo di gioco è piuttosto grande, ciò porta alla presenza di elementi posti al solo scopo decorativo senza alcuna particolare utilità (ad esempio personaggi con cui non si può interagire oppure strutture vuote).

Gameplay e Meccaniche:

Le azioni di base sono: attacco, salto, doppio salto, salto a parete e planata, tuttavia con i due tipi di bacche (le monete di gioco ndr.) disponibili, è possibile acquistare vari oggetti ed abilità, queste ultime in particolare si acquistano con le bacche blu che fungono anche da collezionabile.

Collezionabili:

Come sappiamo, di solito i collezionabili “vengono usati” come mezzo per aumentare la longevità di un titolo, in questo caso però, essi fungono da sostegno alla struttura open world. Cerco di spiegarmi in maniera più precisa; come già detto, l’obiettivo principale è trovare le lacrime d’acqua (poco più di una ventina) sparse nelle varie sezioni di gioco, tuttavia, se fossero l’unico elemento presente, il fatto di avere una mappa piuttosto grande e liberamente esplorabile sarebbe semplicemente un ostacolo al loro ritrovamento.

I tipi di collezionabili sono due: i collezionabili “puri” (quelli che non possono essere utilizzati in alcun modo) e le già citate bacche blu. Queste ultime – in particolare – sono davvero tante, quindi trovarle tutte richiede una buona quantità di tempo ed un’esplorazione attenta.

Piccoli problemi tecnici:

Dal punto di vista grafico il gioco non ha grandi pretese, i problemi stanno in qualche compenetrazione poligonale, a causa del quale il protagonista può rimanere incastrato in alcune porzioni della mappa, ma in certi casi è possibile uscirne normalmente saltando ed in altri casi si rende necessario teletrasportarsi ad uno dei checkpoint scoperti.

Sono incastratooooo!!! XD

In conclusione:

Woodle Tree 2 Deluxe è un titolo a mio parere “più soggettivo” rispetto ad altri platform, se siete fra quei giocatori che amano conoscere ogni singolo angolo di un determinato titolo e se non hanno esplorato tutto non sono contenti, questo titolo potrebbe portarvi via un discreto numero di ore. Se al contrario, siete dei giocatori che si interessano solo all’obiettivo principale, vi consiglio di scegliere qualcosa di più lineare. Il prezzo del gioco sul Nintendo eShop è di 12,99€.