concorso-perfetto-switch-invia-una-foto-vinci-70euro-crediti-eshop

Arriva il concorso “Perfetto su Switch”, invia un foto e vinci 70€ di crediti e-shop!

Grazie alla collaborazione tra Nintendo e Everyeye.it, arriva un concorso aperto a tutti i fans che mette in palio dei premi veramente ghiotti!

tremodalità-concorso

Di cosa si tratta? Molto semplice, il contest prevede di scattarsi una foto con la propria Nintendo Switch in una situazione di gioco, oppure più semplicemente con la console in un qualunque momento della giornata e poi inviarla all’indirizzo
[email protected] , indicando chiaramente il vostro nome e cognome, ed allegando anche una copia del documento di identità.

Per partecipare avrete tempo fino al 25 febbraio 2019. Ma passiamo adesso alla parte davvero succosa, ovvero i premi in palio!

Come si può leggere sul sito ufficiale:

Tra tutte le immagini che verranno inviate saranno selezionati 3 vincitori, che si aggiudicheranno le carte regalo Nintendo eShop card, utilizzabili unicamente per effettuare acquisti negli eShop Nintendo online, ognuna delle quali avrà un valore commerciale pari a 70,00 euro.

I criteri di scelta per determinare i vincitori saranno i seguenti:

Ci saranno in totale 6 vincitori, 3 saranno semplicemente estratti a sorte tra tutti i partecipanti, altri 3 saranno scelti dalla giuria in base alla qualità delle foto inviate. Le foto saranno giudicate secondo i seguenti criteri di valutazione: originalità e creatività della Fotografia, originalità del posto scelto, creatività e simpatia del soggetto.

In ogni caso, per essere certi di non perdervi alcun dettaglio, vi consigliamo di leggere il regolamento ufficiale che trovate a QUESTO LINK.

Il concorso è stato indetto direttamente dalla divisione internazionale di Nintendo e partecipare è quindi un’occasione importante per dimostrare alle “alte sfere” l’interesse e l’amore dell’Italia per il brand e per Switch. Il nostro consiglio, quindi, è quello di prendere parte all’iniziativa, così che Nintendo veda la forza del nostro Bel Paese e sia sempre più propensa a realizzare iniziative del genere e chissà, magari anche più importanti, anche in Italia!