hideki-kamiya-thumbsup-1

Hideki Kamiya posta un video nel quale blocca i suoi follower su Twitter

Hideki Kamiya, creatore leggendario di titoli del calibro di Devil May Cry, Resident Evil 2, Bayonetta e recentemente all’opera nel ruolo di supervisore in Astral Chain, il titolo Platinum esclusivo per Switch in uscita il 30 agosto, è famoso – oltre che per il suo indubbio talento nel realizzare videogames – anche per il suo operato su Twitter.

Se avete seguito un po’ le sue vicissitudini sul social network in questione, saprete bene che la fanbase di Kamiya può spesso diventare decisamente troppo invasiva nei suoi confronti, a volte prendendosi gioco di lui in modo scherzoso e spesso facendogli domande alle quali ha già risposto centinaia di volte e che costantemente invita a riguardare nel suo feed prima di rifargliele identiche. Gli avvisi, però, non sono abbastanza e così Kamiya è diventato famoso per le sue ondate di blocchi su Twitter. La cosa, a questo punto, è diventata un meme e ha raggiunto il picco pochi giorni fa, quando egli ha postato un video nel quale blocca senza pietà tutti coloro i quali gli hanno mandato un tweet non nella sua lingua originale, ovvero il giapponese:

Dopo quest’operazione, come la chiama lui, di “debugging“, Kamiya ha ricordato a tutti quelle che sono le regole da seguire per non essere bloccati:

Sono veramente stufo degli insetti che non leggono mai i miei post e continuano a scrivere. Questo è il motivo per cui vi sto dicendo di non postarmi messaggi che non siano in giapponese. Se rompete questa regola, significa che siete degli insetti senza cervello e verrete bloccati immediatamente. STATE ATTENTI.

Nel corso del tempo Hideki Kamiya ci ha abituato a uscite di ogni genere su Twitter quando viene davvero portato all’esasperazione, quindi questa è soltanto una delle tante. I suoi fans, del resto, spesso si divertono a cercare di farlo sbottare, per cui si tratta in fondo solo di una sorta di “gioco” perverso tra il creatore e la sua fanbase, infatti dal vivo Kamiya non è affatto un arrogante come potrebbe risultare dai post di cui sopra.