Super-Mario-Run

Miyamoto spiega come ha cambiato prospettiva sui giocatori smartphones dopo Super Mario Run e Pokémon GO

Shigeru Miyamoto non ha bisogno di presentazioni, è infatti considerato praticamente all’unanimità uno dei più validi creatori di videogiochi di tutti i tempi e il suo curriculum parla chiaro.

shigeru-miyamoto

Durante il CEDEC 2018, Miyamoto ha avuto modo di parlare di quella che è stata la sua recente esperienza con i titoli mobile e in particolare di come la sua prospettiva riguardo i giocatori su smartphones sia cambiata in seguito al rilascio di Super Mario Run e Pokémon GO.

Parlando di Super Mario Run, egli ha spiegato che l’obbiettivo fin dall’inizio era quello di creare un titolo molto semplice e accessibile a tutti. Nonostante questo, durante lo sviluppo, Miyamoto ha chiesto al team di rendere la sfida un po’ più difficile, perché gli pareva essere troppo facile. La sorpresa è stata però che in tanti hanno finito per lamentarsi in quanto il gioco risultava troppo complesso e per questo è stata creata la modalità Remix 10. La vicenda ha quindi cambiato la sua visione riguardo i giocatori mobile ed egli – adesso – pensa che sarebbe stato meglio fare il gioco così fin dall’inizio.

Ho-Oh-pokémon-GO

Un altro caso che ha rinforzato questa credenza in Miyamoto è stata l’uscita di Pokémon GO. Secondo lui, infatti, il titolo era troppo semplice, invece – come tutti sappiamo – Pokémon GO è stato ed è tutt’ora uno dei giochi smartphones più giocati di sempre. Egli si è così convinto di quanto la semplicità sia un fattore fondamentale per i giochi su telefono.